Spaghetti

E’ il più noto formato di pasta nel mondo ma non è stato inventato in Campania. La particolare abilità nella cottura  è invece tipicamente napoletana: gli spaghetti devono essere cotti al “dente”. Erano i formati di pasta lunga, tra i quali i vermicelli e gli spaghetti che a Napoli si mangiavano “guardanne ‘o cielo”: si sosteneva ciò dai fabbricanti  per la divina meraviglia del prodotto, ma i venditori ambulanti suggerivano ai clienti di guardare il cielo  in quanto la torsione del collo consentiva di portare in maniera più agevole   i “ maccarune” presi con le mani e portati alla bocca. I venditori ambulanti vendevano gli spaghetti” due roje allattanti ” , per il colore pallido e lattiginoso e per il numero degli ingredienti, due: aglio e olio. Venivano venduti “tre roje Garibaldi” se si aggiungeva il pomodoro rosso come la camicia dell’ eroe dei due mondi.

Ricetta : Spaghetti aglio e olio.

E’ napoletano il condimento che meglio si addice agli spaghetti da mangiare “sciuliarielli” ovvero con un po’ di acqua di cottura. 

Ingredienti  : spaghetti  “Irollo, Pasta  la salute !” - olio extravergine di oliva- spicchi di aglio-sale.Soffriggere l’olio a fuoco alto insieme agli spicchi di aglio tagliati in piccole parti, aggiungere tre peperoncini del diavolo. Trarre gli spaghetti dall’acqua “al dente” immergendoli nel condimento caldissimo per consentire che ogni filo venga intriso di olio.

Ricetta: Spaghetti con rucola  dei Monti Lattari

Ingredienti: spaghetti “Irollo, Pasta la salute”, rucola selvatica, più piccola e più piccante rispetto a quella coltivata, noci, pinoli e olio extravergine di oliva. Frullate la rucola selvatica insieme alle noci e ai pinoli aggiungedovi un filo di olio al fine di ottenere un pesto cremoso.

Ricetta: Spaghetti alla Cetara

Ingredienti: spaghetti “Irollo”, Pasta la salute”- aglio-olio extravergine di oliva-alici piccole spinate -molliche di pane senza glutine-peperoncino- mancita di prezzemolo tritato-sale

Ricetta: Spaghetti al prezzemolo

Ingredienti: Spaghetti “Irollo, Pasta la salute!”-prezzemolo fresco- capperi- 1 patata lessa-olio extravergine di oliva- 1 cucchiaio di aceto balsamico- sale –pepe. Lavate , asciugate e frullate  le foglioline di prezzemolo insieme ai capperi , unendovi il sale ed il pepe. Dal passaverdura otterrete una crema di patate che andate ad aggiungere al frullato composto. Ammorbidite con olio , aceto balsamico ed un mestolino di acqua di cottura della pasta. Scolate gli spaghetti al dente e conditeli con la salsa .

Ricetta: Spaghetti con l’origano di Castello.

Ingredienti: Spaghetti “Irollo, Pasta la salute!”- pomodorini gialli , non molti , giusto per il colore- olio extravergine di oliva-  aglio – pepe –origano di Castello, borgo Medioevale di Gragnano dove nacquero lungo la Valle dei Mulini le prime fabbriche di pasta alimentare

Buon appetito  e  buon brindisi con un bicchiere del  frizzante vino di Gragnano

Pe’ cient’anne

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici

©2019 Pastificio G.M. Irollo Gragnano -  P.IVA 08564791211 CCIAA NA967865